Giovedì 25 Luglio 2024

Pitti Uomo, le nuove Doucal's si ispirano al Mediterraneo

Firenze, 12 giu. (askanews) - "Il Mediterraneo è il tema della nuova collezione. Al Mediterraneo ci ispiriamo sia per quella che è un po' la sensazione, quindi i colori, i profumi, un po' per quello che per noi viene naturale. Per un'azienda italiana ispirarsi al Mar Mediterraneo viene quasi naturale. Noi siamo particolarmente abili nel costruire mocassini, quindi scarpe molto estive, deostruite, soprattutto nella nuova collezione, dove ci sono degli esempi molto belli e molto calzanti, utilizzando un nuovo caucciù, una mescola speciale che dà un grande grip, una grande flessibilità. Abbiamo interpretato questo sapore mediterraneo, utilizzando dei bellissimi colori pastelli che si sposano con la naturalezza del caucciù". Parola di Gianni Giannini, Ceo e Direttore creativo Doucal's. Un passaggio obbligato sulla riedizione di Mario: "l'abbiamo nel cuore. È la nostra scarpa coniata per i 50 anni. E' una scarpa che ormai ha fatto breccia nei cuori di molti italiani che amano dei prodotti di grande qualità. E' un mocassino costruito secondo una grande tradizione che l'azienda aveva. Abbiamo rieditato un mocassino storico che ha avuto grande successo anche nel mondo attuale, contemporaneo". Doucal's coniuga da sempre eleganza e comodità: "l'inserimento del memory form all'interno, la messa a punto delle mestole, delle suole, l'inserimento dei fussbett, sono tutti elementi che rendono molto confortevole il prodotto senza però svilirlo, senza appesantirlo, senza renderlo troppo casual, troppo industriale. Il grande segreto -continua Giannini- è avere comunque un prodotto simbolo di italianità, con questi bei volumi, slanciato, ma allo stesso tempo molto confortevole" Per quanto riguarda il mercato, "è un 2024 particolarmente stimolante, più che difficile, anche se è partito bene, perché per l'azienda già la prima trimestrale ha dimostrato un'ulteriore crescita, con un dato positivissimo. La grande storia, le basi messe in tempi ormai lontani da oggi permettono alla nostra azienda di continuare il percorso che si era tracciato senza avere particolari flessioni", conclude Giannini.