Giovedì 25 Luglio 2024

Papa: la piaga delle droghe non si combatte liberalizzandone consumo

Città del Vaticano, 26 giu. (askanews) - "Una riduzione della dipendenza dalle droghe non si ottiene liberalizzandone il consumo - questa è una fantasia - come è stato proposto da alcuni, o già attuato, in alcuni Paesi. Questa liberalizzazione fa sì che si consuma in più...". Lo ha detto il Papa nel corso dell'udienza generale in piazza San Pietro. Francesco, nella sua tradizionale catechesi del mercoledì, ha trattato il tema delle tossicodipendenze ricordando che oggi si celebra la Giornata Mondiale contro l'abuso e il traffico illecito di droga, istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 1987. "Sono convinto che è moralmente doveroso - ha poi detto il Papa - porre fine alla produzione e al traffico di queste sostanze pericolose. Quanti trafficanti di morte ci sono, spinti dalla logica del potere e del denaro ad ogni costo. Questa piaga, che produce violenza e semina sofferenza e morte, esige dalla società nel suo complesso un atto di coraggio".