Domenica 14 Luglio 2024

Morgan risponde ad accuse: "Angeli stiano con me, bestie con loro"

Milano, 11 lug. (askanews) - "Io non vi piaccio perché gli angeli non piacciono ai mostri. Gli angeli stiano con me" Morgan, al centro delle polemiche per il caso stalking nei confronti della ex fidanzata Angelica Schiatti, attuale compagna del cantautore Calcutta, ha dato la sua versione della vicenda e nella notte ha lanciato un appello sui social a quelli che lo sostengono, invitandoli a non intraprendere "nessuna guerra ai mostri: "hanno un dispositivo di autopunizione, quindi non dovremo fare nulla". Il popolare cantautore, noto per le sue uscite scomode e irriverenti, è stato scaricato dalla Warner Music Italy con cui aveva appena siglato un contratto. E proprio la firma con la major aveva fatto infuriare Calcutta, che ha deciso di lasciare la casa discografica colpevole di aver offerto un contratto a Morgan, definito un persecutore, pur sapendo dello stalking. Angelica Schiatti infatti nel 2020 aveva denunciato Marco Castoldi, in arte Morgan, per stalking, minacce e revenge porn. I due avevano avuto una frequentazione, ma chiusa la relazione, come rivelato da Selvaggia Lucarelli, l'ex giudice di XFactor e The Voice ha inviato una serie di messaggi intimidatori ad Angelica e Calcutta e con amici si è lasciato andare a pensati commenti sessisti. Il processo però, attualmente, è fermo. L'udienza preliminare nei confronti di Morgan è stata celebrata il 10 ottobre 2023 e la prossima è fissata il 13 settembre 2024.