Mercoledì 17 Luglio 2024

Militari nella sede del governo, fallisce golpe in Bolivia

La Paz, 27 giu. (askanews) - Notte di caos in Bolivia dove carri armati e militari hanno fatto irruzione nella sede del governo in una azione considerata un colpo di Stato guidata dal comandante generale dell'esercito boliviano, Juan José Zuniga, che ha minacciato di prendere la sede del Governo e di cambiare esecutivo. Il tentato golpe è fallito, il colonnello è stato arrestato e i vertici militari sono stati destituiti e cambiati dal presidente Luis Arce. "Volevano sorprendere noi e il popolo boliviano. Abbiamo reagito e il popolo mobilitato ci ha permesso di respingere oggi questo tentativo di colpo di Stato. Grazie popolo boliviano", ha detto Arce sventolando la bandiera boliviana davanti a centinaia di cittadini che si sono riuniti alla Casa Grande, sede del governo, subito dopo il tentato colpo di Stato. Negli ultimi mesi in Bolivia, paese di 12 milioni di abitanti, si sono intensificate le proteste per la grave crisi economica mentre il partito di governo affronta una forte spaccatura politica interna.