Mercoledì 24 Luglio 2024

Macchinine speciali e paracadutisti con bandiera: l'accoglienza made in Italy al G7

Borgo Egnazia (Br), 13 giu. (askanews) - Macchinine tutte speciali per portarli sul green di Borgo Egnazia e uno spettacolo di paracadutisti con le bandiere dei paesi del G7. I grandi sono stati accolti così nel primo giorno del summit presieduto da Giorgia Meloni nell'esclusivo resort pugliese. Arrivo su una Fiat 500 custom per Meloni, mentre alcuni degli ospiti, come il premier canadese Justin Trudeau e quello britannico Rishi Sunak, sono arrivati a bordo di Fiat Panda vintage in versione "golf club". Tutti (Joe Biden, Olaf Scholz, Justin Trudeau, Fumio Kishida, Emmanuel Macron, Rishi Sunak e Ursula Von der Leyen, oltre a Meloni) hanno poi assistito a uno spettacolo di paracadutisti, che si sono lanciati da un elicottero ognuno con la bandiera di uno dei paesi del G7, più la bandiera dell'Unione europea e una bandiera con il logo del G7. I paracadutisti sono atterrati a pochissimi metri dai leader, ai quali un ufficiale dell'esercito ha poi fornito una spiegazione tecnica sul lancio. I paracadutisti hanno poi sfilato uno a uno davanti ai leader del G7 stringendo loro la mano.