Mercoledì 24 Luglio 2024

Lusso e conoscenza: la nuova anima del Grand Hotel Palatino a Roma

Roma, 8 lug. (askanews) - Un'oasi di lusso e conoscenza dove gli ospiti verranno accolti da vere e proprie performance artistiche che offriranno uno sguardo inedito sulle bellezze di Roma. E' l'idea sottesa agli interventi di ristrutturazione del Grand Hotel Palatino, una delle icone architettoniche del turismo della capitale. L'intervento sul Grand Hotel Palatino rientra nella strategia di sviluppo delle strutture del gruppo alberghiero FH55 Hotels, strategia coordinata dal vicepresidente Operations, Claudio Catani, da un anno in forza al team. "Al Grand Hotel Palatino di Roma vediamo il primo step del grande intervento che abbiamo realizzato - dice Claudio Catani, vicepresidente Operation del gruppo FH55 Hotels - Abbiamo 57 camere già ristrutturate e che vanno considerate come primo step della completa ristrutturazione dell'albergo. E' un investimento da 7 milioni di euro partito a gennaio e completato l'8 di giugno 2024. E' già tangibile quindi il miglioramento della struttura e l'offerta proposta alla clientela. Gli interventi di ristrutturazione seguono i criteri della certificazione Leed di livello Gold. Abbiamo poi seguito i criteri per la classificazione "Quiet Room" pe garantire l'abbattimento sonoro fino a 42 db, sia per i rumori provenienti dall'esterno sia per quelli provenienti dall'interno, nell'ottica di garantire il massimo comfort per i nostri ospiti". Affidato all'architetto Marco Giammetta, l'intervento straordinario che porta alla trasformazione della struttura nata negli anni Sessanta ha come uno dei suoi elementi caratterizzanti l'idea delle "Hidden Gems", "Gemme Nascoste". "L'obiettivo del concept 'Hidden Gems' è quello di modificare la percezione del lusso - spiega l'architetto Marco Giammetta, che per lo studio Giammetta Architects cura la ristrutturazione del Grand Hotel Palatino - Oggi le grandi catene alberghiere lavorano sul lusso in maniera arcaica o canonica. Il nostro obiettivo invece è di considerare 'la conoscenza' come elemento del lusso. Quindi con 'Hidden Gems' attraverso l'uso dell'arte, e dell'integrazione tra arte e architettura, farà scoprire alcuni dei misteri di Roma. Attraverso l'arte quindi si potrà venire a conoscenza di uno dei segreti della città. Ed ecco dunque il lusso inteso come conoscenza". Saranno 4 le tematiche entro le quali si svilupperanno le esperienze conoscitive: Curiosità, Mistero, Mito e Superstizione. "Principalmente negli spazi comuni ci sarà un percorso di conoscenza: attraverso le opere si scoprirà la storia di Roma, dall'antichità fino ai giorni nostri - prosegue Giammetta - E anche all'interno delle camere ci saranno delle citazioni su dodici punti chiave della civiltà romana come acquedotti, strade, ponti, e quanto altro ha caratterizzato lo sviluppo della nostra città". A termine della fase di ristrutturazione il Grand Hotel Palatino si posizionerà quindi sulla fascia più alta del mercato turistico. "Il piano di sviluppo della struttura punta all'innalzamento dei servizi e la classificazione a 5 stelle - conferma Catani - Per fare questo abbiamo targhettizato il cliente e gli abbiamo 'cucito intorno' l'albergo. E quindi tra le altre cose abbiamo ridotto le camere da 198 a 157 per avere camere più ampie, come quella dove siamo ora, che è circa di 30 metri quadrati che è il target fissato per le nostre camere ristrutturate". La ristrutturazione - che viene portata avanti per step così da consentire l'operatività della struttura e garantendo il pieno comfort degli ospiti - coinvolgerà tutte le aree dell'hotel e prevede la creazione di una lussuosa SPA, due sale polifunzionali e un ristorante gourmet. Al secondo piano, una terrazza panoramica ospiterà un lounge bar con vista sul Rione Monti. FH55 Hotels è il gruppo alberghiero fondato nel 1955 da Dino Innocenti, pioniere nel settore dell'hotellerie, che inizia la sua avventura imprenditoriale creando il Grand Hotel Mediterraneo di Firenze. FH55 Hotels cresce poi nel 1968 proprio con la costruzione del Grand Hotel Palatino a Roma, a due passi dal Colosseo. Successivamente il gruppo si espande con l'acquisto dell'Hotel Calzaiuoli, nel cuore di Firenze che apre nel 1984. Alla scomparsa del fondatore, gli eredi divenuti nel frattempo titolari delle strutture, continuano la politica di espansione e nel 1995 acquisiscono l'Hotel Villa Fiesole.