Mercoledì 24 Luglio 2024

Kenya, scontri e disordini a Nairobi tra manifestanti e polizia

Roma, 25 giu. (askanews) - Nuove proteste in Kenya contro gli aumenti delle tasse proposti dal governo; a Nairobi la polizia ha sparato gas lacrimogeni, proiettili di gomma e cannoni ad acqua per disperdere centinaia di manifestanti, per lo più giovani che sono scesi in strada. Ci sono stati scontri e disordini e diversi arresti. Le manifestazioni, iniziate da una settimana, si sono tenute anche in altre città del Paese; principalmente guidate dalla generazione Z, hanno colto di sorpresa il governo del presidente William Ruto, che si è detto aperto al dialogo con i manifestanti. Ma a Nairobi i giovani si sono ritrovati un fitto schieramento di agenti in tenuta antisommossa che hanno bloccato l'accesso al Parlamento mentre loro gridavano "Siamo pacifici", continuando a chiedere la cancellazione della legge finanziaria che prevede l'aumento delle tasse. La legge deve essere votata entro il 30 giugno.