Sabato 13 Luglio 2024

JTI Italia e Banco dell'Energia contro la povertà energetica

Acireale, 21 giu. (askanews) - Contrastare e superare ogni disagio per supportare e lanciare un forte segnale. Nel nostro paese molte famiglie italiane vivono in estrema difficoltà energetica, sono quasi 2 milioni, un dato che non può essere sottovalutato e su cui va posta attenzione per arrivare a nuove soluzioni. Questa mattina presso la sala stampa del comune di Acireale è stata presentata l'iniziativa "Energia in periferia" promossa dal Banco dell'Energia con il supporto di JTI Italia. Il piano si pone l'obiettivo di dare sostegno a 70 famiglie del territorio acese in condizioni di vulnerabilità economica e sociale. Silvia Pedrotti, Responsabile di Banco dell'Energia ha dichiarato: "Stiamo promuovendo il progetto su scala nazionale. Lo sportello energia è un esperimento che avevamo portato già l'anno scorso a Città di Castello. Nell'iniziativa che stiamo presentando ad Acireale ci è sembrato importante aprire l'informazione e la formazione a tutti i cittadini. Le nozioni riguardo l'energia e della consapevolezza dei propri consumi sono cruciali per tutti, non solo per le persone più in difficoltà". L'iniziativa prevede dei passaggi fondamentali, come quello del sostegno economico nel pagamento delle bollette e della sostituzione degli elettrodomestici ad alto consumo, o l'offerta di un percorso formativo di educazione all'utilizzo dei vari componenti elettronici in casa per ridurre i costi in bolletta. Alessandra Goretti, Corporate Affairs & Communication Manager di JTI Italia: "L'impegno che portiamo rientra nel solco della volontà di restituire qualcosa alle comunità in cui operiamo. Vogliamo fare la differenza contribuendo in maniera concreta, in questo caso aiutando famiglie in difficoltà con il pagamento delle bollette. La nostra visione è di un futuro più sostenibile". In collaborazione con Banco dell'Energia e JTI Italia, anche la ODV Società di San Vincenzo De Paoli - Consiglio Centrale di Acireale che avrà il compito insieme ai servizi sociali di individuare le famiglie che potranno beneficiare del progetto. Dal 2016 la fondazione Banco dell'Energia ha aiutato più di 13.000 famiglie per sostenere le persone per contrastare la povertà energetica e divulgare l'informazione e la cultura di come poter controllare i consumi di energia e ridurre le emissioni di gas per contribuire alla sostenibilità ambientale.