Domenica 14 Luglio 2024

Eddie Murphy torna nei panni di Axel Foley e c'è anche Kevin Bacon

Roma, 1 lug. (askanews) - Il detective Axel Foley è tornato a Beverly Hills. Dal 3 luglio su Netflix arriva "Un piedipiatti a Beverly Hills: Axel F", quarto capitolo della saga con Eddie Murphy, a 40 anni dal successo del film originale, con una colonna sonora rimasta cult. L'attore torna nei panni del poliziotto anarchico di Detroit a spasso nella città dei ricchi, stavolt per aiutare la figlia Jane che è stata minacciata. "Nel film originale Beverly Hills Cop e in Beverly Hills Cop 2, il motivo per cui quei film funzionavano così bene era che Axel andava a Beverly Hills e faceva quello che faceva perché qualcuno a lui vicino era stato ucciso - ha raccontato Eddie Murphy - in questo ho una figlia da un matrimonio finito da tempo, con cui ho un rapporto incasinato, ed è questo che alimenta il film, il motivo per cui Axel è qui è emotivo. E funziona davvero bene". Inoltre Murphie ha confessato di avere una similitudine con il protagonista, detective sui generis. "Non ho mai pensato ad altro che al mondo dello spettacolo. Ho iniziato a fare stand-up comedy a 15 anni e non ho mai avuto un vero e proprio lavoro, ho fatto un paio di lavori estivi a 17, 18 anni.... Ma sono sempre stato nello spettacolo. Quindi non ho mai pensato di avere una scrivania", così come il suo poliziotto nel film. Nel quarto capitolo, ci sono anche volti nuovi come Joseph Gordon-Levitt, Taylour Paige che interpreta proprio la figlia e Kevin Bacon, nei panni del capitano di polizia Cade Grant, che ai tempi del primo film, nell'84, era sulla cresta dell'onda per Footlose. Bacon, che vive da decenni a New York, ha parlato di Beverly Hills e della sua reazione la prima volta che ci è stato, che ricorda un po' quella di Axel nel film. "Hollywood mi è sembrata una terra straniera. E tutte le cose a cui Axel reagisce sono state un po' la mia esperienza. Cagnolini minuscoli, occhiali da sole giganti e persone che camminano lungo Rodeo Drive.... È un luogo che ha un certo tipo di magia, in termini di palme, clima, bella gente, cibo sano e tutto il resto. Ma è anche un po' confusa, una città in cui sembra di non riuscire a trovare il centro".