Lunedì 22 Luglio 2024

Autonomia, Boschi (Iv): la riforma così non funzionerà per il paese

Roma, 5 lug. (askanews) - "Innanzitutto il governo non mette un euro nella riforma. Allora, fare una riforma in cui si cerca di non spaccare il paese e di non danneggiare i cittadini di alcune regioni, soprattutto quelli del sud, passa attraverso un investimento economico importante. Gli esperti ci hanno detto 60-70 miliardi di euro per eliminare questo divario territoriale tra le varie regioni. Il governo non ha i soldi nemmeno per fare la prossima legge di bilancio, dovrà fare forse una manovra correttiva, addirittura quest'anno figuriamoci mettere 60 miliardi. Questo è un primo tema. Poi per come è stata pensata, per come sarà attuata, vediamo già le richieste del Veneto per esempio, con una differenziazione su tutto da regione a regione, non funzionerà per il paese. Perderemo in termini di competitività rispetto al resto d'Europa, quindi saranno danneggiati non soltanto i cittadini del sud, ma anche le imprese del nord. Per questo noi come Italia Viva non soltanto ci opponiamo a questa riforma e siamo impegnati per il referendum, ma organizzeremo anche iniziative proprio sul territorio per parlare con i cittadini, una al sud, con Renzi entro fine mese, una a settembre con la raccolta delle firme". Così Maria Elena Boschi, deputata di Iv, alla presentazione in Cassazione del quesito referendario sull'autonomia differenziata.