Zelensky: '110 missili russi sull'Ucraina, risponderemo'

'Mosca ha usato quasi ogni tipo di arma del suo arsenale'

"Un totale di circa 110 missili sono stati lanciati contro l'Ucraina, causando morti e feriti", nel massiccio attacco russo di stanotte. Lo scrive il presidente ucraino Volodymyr Zelensky su X, ribadendo che "oggi, la Russia ha usato quasi ogni tipo di arma del suo arsenale: Kindzhal, S-300s, missili da crociera e droni. Bombardieri strategici hanno lanciato missili X-101/X-505". "Risponderemo agli attacchi terroristici. E continueremo a combattere per la sicurezza del nostro intero Paese, di ogni città e di ogni cittadino. Il terrore russo deve perdere e perderà", aggiunge. "La maggior parte dei missili è stata abbattuta", spiega il presidente aggiungendo che gli attacchi russi hanno preso di mira "un reparto maternità, scuole, un centro commerciale, edifici residenziali a più piani e case private, un magazzino commerciale e un parcheggio" a "Kiev, Leopoli, Odessa, Dnipro, Kharkiv, Zaporizhzhia e altre città". "Tutti i servizi d'emergenza stanno lavorando 24 ore su 24 per fornire l'aiuto necessario. Le mie condoglianze a coloro che hanno perso i loro cari. Auguro una pronta guarigione ai feriti", conclude Zelensky.