Usa, indagine su carte segrete Biden conclusa senza accuse

Lo afferma Politico citando lettera del ministro della Giustizia

Usa, indagine su carte segrete Biden conclusa senza accuse

Usa, indagine su carte segrete Biden conclusa senza accuse

L'indagine del procuratore speciale americano Robert Hur sulle carte classificate trovate nel garage della casa del presidente Joe Biden e in un suo ufficio in un think tank si è conclusa senza apparenti accuse, secondo una lettera dell'attorney general Merrick Garland al Congresso. Lo scrive Politico. La lettera di Garland non include una copia del rapporto di Hur, che è in fase di revisione da parte di un team di legali, e fornisce pochi dettagli sull'indagine ma non fa menzione di accuse. L'indagine riguarda documenti classificati di quando Biden era senatore e poi vicepresidente con Barack Obama. Il presidente ha sempre collaborato con gli inquirenti e si detto all'oscuro delle carte ritrovate. Donald Trump invece è in attesa di processo per aver trattenuto e nascosto carte segrete a Mar-a-Lago.