Ue sceglie la spagnola Calvino per la presidenza della Bei

Giorgetti contesta la procedura ma prende atto della decisione

"I ministri delle Finanze Ue hanno concordato che c'è il supporto per la candidatura di Nadia Calvino alla presidenza della Bei". Lo annuncia il ministro delle Finanze belga Peter Van Peteghem, alla guida di turno della Bei. Nel confronto durante la colazione informale dell'Ecofin, "il ministro Giancarlo Giorgetti - si apprende da fonti del Mef - è intervenuto contestando la procedura utilizzata per la selezione della candidata Nadia Calvino e ha detto che il percorso è sbagliato ma ha concluso, citando Boskov, 'rigore è quando arbitro fischia'", prendendo quindi atto della decisione politica comune su Calvino. Ora inizierà la procedura tecnica sulla nomina di Calvino. Formalmente l'Italia nell'iter non ha ritirato la candidatura di Daniele Franco, come riconoscimento politico del suo ruolo nella procedura. La Danimarca, da quanto filtrato, ha invece ritirato la candidatura di Margrethe Vestager.