Domenica 21 Aprile 2024

Tar, ex centrale Montalto di Castro dovrà essere abbattuta. La replica di Enel

Respinto ricorso Enel.Con Comune dovranno cooperare per recupero

Tar, ex centrale Montalto di Castro dovrà essere abbattuta

Tar, ex centrale Montalto di Castro dovrà essere abbattuta

Roma, 7  marzo 2024 – Le strutture dell'ex centrale termonucleare di Montalto di Castro dovranno essere demolite ed Enel, insieme con il Comune, dovranno "prestarsi reciproca leale cooperazione" nell'eseguire l'ordinanza di demolizione e attuare il recupero urbanistico ed edilizio del comprensorio. L'ha deciso il Tar del Lazio con una sentenza con la quale ha respinto un ricorso proposto nel 2018 da Enel Produzione Spa.

Immediata la replica di Enel che “proporrà ricorso al Consiglio di Stato avverso la sentenza del Tar Lazio che non ha accolto il ricorso proposto contro l’ordinanza di demolizione delle opere civili nell’area della centrale di Montalto di Castro, che avrebbe dovuto ospitare un impianto nucleare mai ultimato”.

Al riguardo, Enel precisa che “le opere interessate dal provvedimento di demolizione sono state all’epoca legittimamente realizzate in forza di apposita legge e previa autorizzazione, a livello sovracomunale, delle competenti Autorità (delibera Cipe, delibera Regione Lazio, decreto ministeriale). L’esito del referendum del 1987 ha impedito la prosecuzione di dette opere, ma non ha influito sulla legittimità di quanto realizzato”.

In ogni caso,”ogni definitiva valutazione sulla destinazione di dette opere – conclude – non potrebbe che essere assunta con il necessario coinvolgimento di tutte le Amministrazioni Pubbliche interessate. Enel confida, pertanto, nella riforma della sentenza da parte del Consiglio di Stato”.