Domenica 21 Luglio 2024

Tajani, siamo pronti a batterci sulla cedolare secca

'Fino a che il testo non arriva in Parlamento. Servono garanzie'

"Sulla cedolare secca chiediamo delle garanzie perché non si possono penalizzare alcune realtà. Già è stato corretto qualcosa nella proposta di Giorgetti, secondo le nostre richieste. Noi ci batteremo finché il testo del Mef non arriverà in Parlamento perché non ci sia un aumento della pressione fiscale". Lo ha detto il vice premier e ministro degli Esteri Antonio Tajani rispondendo ai cronisti sulla posizione di Fi sul possibile aumento della cedolare secca sugli affitti brevi nella manovra.