Lunedì 22 Luglio 2024

Scontri a Atene tra estrema destra e antifascisti

Attacchi a un vagone della metro, fermate in tutto 39 persone

Atene, scontri tra gruppi di estrema destra e antifascisti

Atene, scontri tra gruppi di estrema destra e antifascisti

La stazione della metro Monastiraki, nel centro di Atene, è stata teatro di un attacco organizzato da un gruppo di circa 30-40 neofascisti, nella serata di ieri. Lo riporta il sito di Efsyn, secondo il quale militanti di estrema destra, vestiti di nero e con il volto coperto, hanno fatto irruzione in una carrozza di un treno della metro causando danni materiali. Durante l'attacco una donna è rimasta ferita ed è stata portata in ospedale, riporta il sito di Efsyn. Dopo l'aggressione, i neofascisti si sono diretti nei vicoli circostanti nel centro della capitale. Nella giornata di ieri la polizia greca aveva schierato oltre tremila agenti a seguito dell'annuncio di un raduno di estrema destra, nel sobborgo di Neo Iraklio, per commemorare la morte di due militanti di Alba Dorata avvenuta il primo novembre del 2013. Nello stesso sobborgo centinaia di manifestanti si sono radunati ieri pomeriggio per partecipare a un presidio antifascista. Al termine dell'evento, secondo fonti della polizia ellenica citate da Efsyn, alcuni militanti antifascisti si sono radunati presso piazza Victoria, dove si sono verificati scontri con la polizia, che ha reagito al lancio di pietre degli antagonisti con l'uso di fumogeni. Complessivamente, le forze dell'ordine hanno fermato 39 persone a seguito degli scontri avvenuti nella giornata di ieri, riporta Efsyn.