Martedì 23 Luglio 2024

Rinnovo contratto Istruzione 2019-2021, Accordo sottoscritto presso l'Aran.

Oltre 1,3 milioni di lavoratori del settore dell'istruzione hanno firmato il rinnovo del contratto di lavoro, ad eccezione della Uil scuola. La firma è stata ritardata a causa di lunghe procedure burocratiche. La Cisl Scuola chiede un rapido rinnovo per i prossimi tre anni.

Firmato all'Aran rinnovo contratto Istruzione 2019-2021

Firmato all'Aran rinnovo contratto Istruzione 2019-2021

Più di un milione e trecentomila lavoratori del settore dell'istruzione, dell'università, della ricerca e dell'Afam hanno ottenuto il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro. Oggi, infatti, è stato ufficialmente firmato presso l'Aran il CCNL "Istruzione e ricerca" per il periodo 2019-2021. La Uil scuola non ha sottoscritto l'accordo. "Non è possibile accettare un accordo che peggiora le condizioni di lavoro del personale scolastico e che indebolisce l'autonomia scolastica e la comunità educativa", ha spiegato il segretario Giuseppe D'Aprile. "Siamo soddisfatti per la firma del rinnovo del contratto Istruzione presso l'Aran, ma per la sottoscrizione definitiva, che è arrivata a distanza di sei mesi dalla firma dell'ipotesi contrattuale, è stato necessario attendere un lungo iter di certificazione da parte degli organismi di controllo, una burocrazia inaccettabile", ha sottolineato la Flc Cgil. La Cisl Scuola chiede di procedere immediatamente con il rinnovo per il prossimo triennio. Di Meglio (Gilda) definisce il contratto "lumaca", ma con miglioramenti normativi.