Venerdì 19 Luglio 2024

Nevi, FI propone il codice identificativo nazionale affitti

Così cresce il gettito, aumentando la cedolare ci sarà più nero

"Un codice identificativo nazionale, attraverso il quale potremo tracciare tutti quelli che affittano un appartamento". È la proposta che avanzerà domani Forza Italia, da inserire nelle misure sugli affitti brevi in manovra, come annunciato dal portavoce nazionale e vicecapogruppo vicario azzurro alla Camera Raffaele Nevi. Intervenendo a Sky Agenda, Nevi ha ribadito che per il suo partito "aumentare la cedolare secca sia un errore" e "può incentivare il nero", mentre il codice identificativo nazionale "in Grecia ha aumentato di 10 volte il gettito per quanto riguarda gli affitti brevi".