Martedì 23 Luglio 2024

Netanyahu, Protestanti si allineano con Olp e Iran

Il premier israeliano Netanyahu accusa i manifestanti contro la riforma giudiziaria di allinearsi con l'Olp, l'Iran e altri. Il leader dell'opposizione Gantz condanna le parole del premier e invita i manifestanti a continuare a protestare. Israele si prepara a dimostrazioni di protesta durante la visita del premier all'Onu.

Netanyahu, Protestanti si allineano con Olp e Iran

Netanyahu, Protestanti si allineano con Olp e Iran

Benyamin Netanyahu, in partenza per la sua visita negli Stati Uniti, ha suscitato una forte polemica in Israele con le sue dichiarazioni in cui accusava chi protesta contro la riforma giudiziaria di allinearsi con "l'OLP, l'Iran e altri". Il premier ha poi aggiunto che, a suo parere, non sembra normale diffamare Israele davanti alle nazioni, ricordando che, quando era leader dell'opposizione, non ha mai fatto questo. Ha inoltre denunciato che chiunque organizzi le proteste lo fa con molti soldi e con appoggio finanziario. Il leader dell'opposizione, il centrista Benny Gantz, ha condannato tali parole, affermando che i manifestanti sono patrioti che amano la patria e che l'enorme danno che Netanyahu sta causando alla società israeliana non sarà risolto neanche da mille infuocati discorsi all'ONU. Gli israeliani residenti negli Stati Uniti contrari alla riforma giudiziaria stanno preparando dimostrazioni e sit-in di protesta durante la visita del premier e il suo intervento all'Assemblea Generale dell'ONU previsto per il 22 settembre.