Domenica 21 Luglio 2024

Natale, Wonka primo, Cortellesi supera Benigni, incassi in calo

Il cioccolataio Wonka, interpretato da Timotheè Chalamet, è il pifferaio magico del Natale al cinema, con incassi fino al 25 dicembre che sfiorano i 6 milioni di euro. Tuttavia, i dati sono in netto calo rispetto al weekend precedente. Un bilancio si farà più avanti.

A Natale incassi giù, Wonka primo, Cortellesi supera Benigni

A Natale incassi giù, Wonka primo, Cortellesi supera Benigni

Il cioccolataio Wonka, interpretato da Timothée Chalamet, è il pifferaio magico del Natale al cinema, almeno stando agli incassi fino al 25 dicembre rilevati da Cinetel: 608.741 euro al box office di ieri 25 per un totale di quasi 6 milioni (dall'uscita del 14 dicembre). Tuttavia, in attesa del risultato della giornata del 26 dicembre, solitamente buona, gli incassi sono in netto calo: il totale box office settimanale (dati weekend dal 21 al 24 dicembre, escluso quindi il botteghino di ieri 25) sfiora i 6 milioni di euro (5.942.470), inferiori del 25% rispetto al weekend precedente e del 17% rispetto al weekend natalizio (22-25/12) del 2022. Un bilancio si farà più avanti, ma da questi primi dati non sembra volgere al meglio. Nel giorno di Natale Wonka, distribuito da Warner, è al primo posto, seguito da Santocielo, la nuova commedia (Medusa) di Ficarra e Picone, con 505.820 euro per un totale di 2 milioni 667mila euro. Al terzo posto Aquaman e il regno perduto, uscito il 20 dicembre da Warner, ha incassato ieri 408mila euro (1.472.048 in totale). Seguono Wish (Disney) con 373.457 euro (totale dal 21 dicembre 1.413.242 euro); Ferrari (01 distribution) con 230.741 euro (totale dal 7 dicembre 1.891.591 euro). Al sesto posto C'è ancora domani con 159mila euro. Il film di e con Paola Cortellesi resiste nella top ten e continua ad incassare a due mesi esatti dall'uscita, anche questo fattore è eccezionale: ieri il film (Vision) è arrivato, dati Cinetel, all'incredibile cifra di 31 milioni 481.358 mila euro ed ha superato nella classifica di tutti i tempi La vita è bella di Roberto Benigni, ora è il quinto film italiano (dopo 4 film di Checco Zalone) e il decimo assoluto di tutti i tempi. Seguono: al settimo posto One Life (Eagle) con 97.334 euro (totale 267.413 euro), all'ottavo Adagio di Stefano Sollima (Vision) con 81.913 euro (per un totale di 709.699), al nono Foglie al vento di Aki Kaurismaki (Lucky Red) con 53.409 euro (208.034 mila euro dal 21 dicembre) e infine Un colpo di fortuna - Coup de Chance di Woody Allen (Lucky Red) con 50.333 mila euro ieri e un totale di 1.845.927 dal 6 dicembre.