Mattarella, pluralismo Radio-Tv garanzia libertà espressione

Sono straordinari veicoli innovazione e promozione culturale

"La radio e la televisione sono state straordinari veicoli di innovazione e di promozione culturale del Paese e sono finestra dalla quale ognuno di noi può affacciarsi per partecipare alla vita della propria comunità e di quella globale, anche dai nuovi dispositivi mobili che hanno cambiato radicalmente le modalità di fruizione". Lo scrive il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione dell'Assemblea Generale e nel decennale di costituzione di Confindustria Radio Televisioni, in un messaggio inviato al Presidente Francesco Angelo Siddi. "Nella odierna stagione, caratterizzata dagli straordinari cambiamenti innescati dalle innovazioni tecnologiche - prosegue il capo dello Stato -, gli operatori della radio e della televisione continuano a offrire una rappresentazione della realtà con professionalità e rispondenza alla verità. La proposta che viene da ciascun protagonista del comparto concorre alla realizzazione di quel pluralismo di voci e di idee che sostanzia la libertà di espressione declinata in ogni sua forma".