Giovedì 25 Luglio 2024

Maria Soave ad Agorà Estate, 'darò risposte alla gente'

Da lunedì la nuova edizione con "una conduzione secca e veloce"

Maria Soave ad Agorà Estate, 'darò risposte alla gente'

Maria Soave ad Agorà Estate, 'darò risposte alla gente'

Maria Soave, volto noto del Tg1, si sposta sulla terza rete per condurre dal 17 giugno la nuova edizione di "Agorà Estate", in diretta dal lunedì al venerdì, dalle 8:00 alle 10:00. "Ho già condotto Uno Mattina e il Tg1 Mattina, che è una rubrica molto puntata sulle hard news ma senza politica - spiega in un'intervista all'ANSA -. Ora toccherò l'altra metà del cielo. Partiamo il giorno dopo il G7 e una settimana dopo le europee. Ci sono tanti argomenti da affrontare. Poi, ovviamente, buttiamo tutto all'aria se c'è l'attualità che entra". Conduzione veloce e niente risse in studio. "L'impronta che voglio dare - spiega - è dare risposte concrete ai problemi dell'economia, del lavoro, della casa. Sarà un programma molto improntato sui temi reali. Non mi piacciono i voli pindarici, dai politici vorrei risposte chiare per risolvere i problemi". Per la prima puntata, spazio a un'intervista all'ex premier Mario Monti. Tra gli ospiti i giornalisti Andrea Malaguti, Augusto Minzolini e Agnese Pini. "Sarà un parterre equilibrato - assicura Soave -. Nella prima parte ci concentreremo sugli argomenti di maggiore attualità, in particolare sulla pace, tra Ucraina, Medio Oriente, ma anche sul post G7, sul futuro dell'Europa, sulle tensioni in Francia, mentre la seconda parte sarà più di approfondimento, da decidere giorno per giorno. Partiremo da un'analisi della gestione delle risorse idriche, per capire come e perché le sprechiamo". La conduttrice potrà contare su una squadra già rodata. "Ci sarà Tommaso Giuntella con 'Il moviolone', ma stiamo studiando per lui anche una nuova veste - fa sapere -. È un volto ormai noto di Agorà, per i suoi collegamenti che hanno anche un lato un po' spiritoso". Poi ci saranno altre rubriche, come Timeline. Una sarà sul tema della violenza di genere, un'altra sulla sicurezza. "Cercheremo anche di sperimentare, perché i contenitori estivi servono anche a proporre cose nuove in vista dell'autunno - sottolinea Soave -. Daremo uno sguardo alle bellezze d'Italia, ai luoghi simbolo delle vacanze estive. Dobbiamo anche guardare alle persone costrette a rimanere in casa, soprattutto in quelle ore del mattino. Dobbiamo anche indirizzare il dibattito, perché storicamente Agorà è un programma che indirizza la giornata politica".