La Cina blocca hashtag "elezioni di Taiwan" sui social media

Introvabile su Weibo, l' X cinese

Cina blocca sui social media hashtag 'elezioni di Taiwan'
Cina blocca sui social media hashtag 'elezioni di Taiwan'

Le cruciali elezioni presidenziali e parlamentari di Taiwan finiscono nelle maglie della censura del Great Firewall cinese. La popolare piattaforma mandarina di social media Weibo, l'X cinese, ha bloccato gli hashtag sul voto in corso a Taipei dopo che il tema era diventato uno degli argomenti di maggiore tendenza tra i netizen. "In conformità con le leggi, i regolamenti e le politiche pertinenti, il contenuto di questo argomento non viene visualizzato", è il messaggio che appare ora, ad esempio, sulle ricerche dell'hashtag 'elezioni di Taiwan', a rimarcare la delicatezza della vicenda. L'hashtag è stato rimosso a metà mattinata, malgrado gli utenti fossero ancora in grado di vedere alcuni messaggi sull'argomento. Le principali piattaforme di informazione cinesi - tra cui i tre pilastri ufficiali statali dell'agenzia di stampa Xinhua, del network Cctv e del Quotidiano del Popolo - hanno dedicato scarsa copertura al voto della "regione cinese di Taiwan".