Venerdì 14 Giugno 2024

Italia tra Paesi non firmatari del testo Ue sui diritti Lgbtiq+

Alla dichiarazione promossa dal Belgio adesione da 18 Stati

Italia tra Paesi non firmatari del testo Ue sui diritti Lgbtiq+

Italia tra Paesi non firmatari del testo Ue sui diritti Lgbtiq+

La dichiarazione per la promozione delle politiche europee a favore delle comunità Lgbtiq+ presentata dalla presidenza di turno belga ai Paesi membri dell'Ue non è stata firmata da nove Stati su 27. A non firmare la dichiarazione sono stati Italia, Ungheria, Romania, Bulgaria, Croazia, Lituania, Lettonia, Repubblica Ceca e Slovacchia. La dichiarazione era stata preparata in occasione della Giornata Mondiale contro l'Omofobia, la Transfobia e la Bifobia. L'Italia, lo scorso 7 maggio, aveva aderito alla dichiarazione contro l'Omofobia, Transfobia, Bifobia del Servizio di Azione Esterna Ue e dei 27.