Domenica 26 Maggio 2024

Il governo presenterà Ddl separazione carriere entro Europee

Ipotesi Alta corte per giudicare i magistrati

Il governo presenterà Ddl separazione carriere entro Europee

Il governo presenterà Ddl separazione carriere entro Europee

Il Guardasigilli Carlo Nordio presenterà un ddl costituzionale sulla separazione delle carriere dei magistrati entro le Europee. E'quanto sarebbe emerso, secondo quanto si apprende, nella riunione che si è avuta nel pomeriggio a Palazzo Chigi, alla presenza della presidente del Consiglio Giorgia Meloni e del sottosegretario Alfredo Mantovano, tra il ministro Nordio, i sottosegretari di Via Arenula, i presidenti delle Commissioni di Camera e Senato e i responsabili Giustizia dei partiti di maggioranza. Nell'incontro si sarebbe stabilito anche di accelerare al massimo sul provvedimento per l'eliminazione dell'abuso d'ufficio. C'è l'accordo di presentare la riforma per la separazione delle carriere dei magistrati e l'istituzione di due Csm, ma sarebbe ancora in corso un dibattito sul metodo di elezione dei togati, per stabilire se sarà a sorteggio 'secco' o 'mediato'. Si esclude invece l'ipotesi della nomina di metà dei componenti del Csm da parte del Governo. Tra le ipotesi emerse anche quella di un'Alta Corte, ovvero un organismo che giudicherà sia i magistrati giudicanti che requirenti. La proposta dell'Alta Corte verrebbe ripresa dalla cosiddetta 'Bozza Boato', la bozza che mise a punto l'allora deputato Marco Boato durante la Bicamerale per le riforme di Massimo D'Alema. Secondo la bozza, "la Corte è formata da 9 membri, eletti tra i propri componenti dai Consigli superiori della magistratura ordinaria e amministrativa".