Giovedì 18 Luglio 2024

Fonte Israele, 'pronti ad accordo perché vogliamo ostaggi'

'Molti dettagli, ma nessuna tregua senza obiettivi raggiunti'

Fonte Israele, 'pronti ad accordo perché vogliamo ostaggi'

Fonte Israele, 'pronti ad accordo perché vogliamo ostaggi'

Israele non respinge l'accordo che "è ciò che abbiamo concordato. Non è un buon accordo ma vogliamo con forza il rilascio degli ostaggi. Tutti". Lo ha detto al Sunday Times - ripreso dai media israeliani - Ophir Falk, consigliere capo per la politica estera del premier Benyamin Netanyahu. Secondo Falk l'intervento del presidente Usa Joe Biden di venerdì scorso è stato "una decisione politica". "Ci sono ancora molti dettagli da definire e questo include che non ci sarà un cessate il fuoco permanente fino a che tutti gli obiettivi di Israele non saranno raggiunti".