Mercoledì 17 Luglio 2024

Dazi Ue dal 17,4% al 38,1% per veicoli elettrici cinesi

'Beneficiano di sussidi ingiusti'

L'indagine della Commissione Ue sui veicoli elettrici cinesi ha provvisoriamente concluso che "beneficiano di sussidi ingiusti" e che "stanno causando una minaccia di danno economico ai produttori Ue". Verranno imposti provvisoriamente dei dazi compensativi sulle importazioni. I dazi ai tre produttori cinesi inclusi nel campione saranno: Byd del 17,4%; Geely: 20%; Saic 38,1%. Altri produttori che hanno collaborato all'indagine saranno soggetti a un dazio del 21%, mentre sarà del 38,1% per quanti non hanno collaborato. Lo annuncia una nota.