Carroll, Trump persiste nelle menzogne, desidero riavere la mia reputazione

La scrittrice Jean Carroll testimonia in tribunale nella sua causa contro Donald Trump per diffamazione, affermando di essere stata aggredita da lui. Vuole riprendersi la sua reputazione dopo essere stata chiamata bugiarda e truffatrice.

Carroll, Trump continua a mentire, rivoglio la mia reputazione

Carroll, Trump continua a mentire, rivoglio la mia reputazione

"Sono qui perché Donald Trump mi ha attaccato e, quando ho raccontato la mia storia, ha negato che sia mai successo. Ha mentito e questo ha danneggiato la mia reputazione": ha dichiarato la scrittrice Jean Carroll durante la sua testimonianza in tribunale nel suo secondo caso di diffamazione contro il magnate, che ha assistito alla scena facendo smorfie e scuotendo la testa. "Ha mentito il mese scorso. Ha mentito domenica. Ha mentito ieri. E sono qui per ripristinare la mia reputazione", ha continuato. "Un tempo ero una rispettata giornalista, ora sono conosciuta come una bugiarda, una truffatrice e una persona instabile", ha aggiunto, menzionando gli insulti ricevuti sui social media.