Borsa: Europa positiva, future Usa contrastati, Milano +0,35%

Spread stabile a 155 punti, prosegue la danza dei risultati

Borsa: Europa positiva, future Usa contrastati, Milano +0,35%
Borsa: Europa positiva, future Usa contrastati, Milano +0,35%

Si confermano positive le principali borse europee a meno di mezz'ora dall'avvio dei listini Usa, i cui future sono contrastati. La migliore è Londra (+0,65%), seguita da Parigi (+0,5%), Madrid (+0,4%), Milano (+0,35%), e Francoforte (+0,24%). Invariato sui livelli dell'avvio il differenziale tra Btp e Bund decennali tedeschi a 155 punti, con il rendimento annuo italiano in calo di 0,6 punti al 3,86% e quello tedesco in rialzo di 0,5 punti al 2,31%. Debole il dollaro a 0,93 euro, ma si rafforza a 0,79 sterline e 148,57 yen. Leggero rialzo per l'oro (+0,17% a 2.027 dollari l'oncia), fanno invece meglio il greggio (Wti +0,8% a 73,36 dollari al barile) e il gas naturale (+1,44% a 28,75 euro al MWh). In Piazza Affari prosegue la danza dei risultati di fine anno, che vede protagonisti oggi Intesa (+1,5%), Anima (+1,57%) e Fineco (-3,17%). In arrivo a borsa chiusa i conti di Popolare Sondrio (-0,96%). Nel resto d'Europa sono arrivati i conti di Bp (+5,52%), che stacca le rivali TotalEnergies (+2%), Eni (+1,28%) e Shell (+0,79%). Ha diffuso i conti anche Infineon (-3,32%), che ha ribassato le stime sui ricavi di circa 1 miliardo di euro per l'anno in corso a causa del calo della domanda di semiconduttori. Una notizia che non fa bene a Stm (-0,89%), mentre si muovono in controtendenza Be (+3,3%), spinta dagli analisti di Exane, e Asm International (+1,88%), sui massimi dall'ultimo anno.