Venerdì 19 Aprile 2024

Borsa: Europa in ordine sparso, attesa per Powell, Milano +0,15%

Tensione sui titoli di Stato, si teme un rinvio dei tagli Fed

Borsa: Europa in ordine sparso, attesa per Powell, Milano +0,15%

Borsa: Europa in ordine sparso, attesa per Powell, Milano +0,15%

Si muovono in ordine sparso i principali listini di borsa europei nel primo giorno di attività dopo il lungo ponte di Pasqua. La migliore è Londra (+0,27%), seguita da Milano (+0,15%). Quasi in parità Parigi (-0,04%), in calo invece Francoforte (-0,17%) e Madrid (-0,42%). Deboli anche i future Usa in attesa dell'inflazione tedesca, che precede gli ordinativi di fabbrica e le immatricolazioni di veicoli americani. C'è tensione sui titoli di stato per i timori di un rinvio dei tagli della Fed. Il presidente Jerome Powell, che parla domani, lo aveva già ventilato venerdì scorso. Si assesta a 142 punti il differenziale tra Btp e Bund decennali tedeschi, con il rendimento italiano in crescita di 10,7 punti al 3,81% e quello tedesco di 10 punti al 2,39%. Stabile a 0,93 euro il dollaro, debole invece a 0,79 sterline. Corre il greggio (+1,76% a 85,18 dollari al barile), sui massimi da 5 mesi in attesa delle scorte settimanali Usa, dalle anticipazioni di oggi al consuntivo di domani, quando si riunisce l'Opec. In luce i petroliferi TotalEnergies (+3,56%), Shell (+3,17%), Eni (+2,98%) e Bp (+2,97%). Acquisti anche su Subsea7 (+3,22%), Saipem (+2,56%) e Tenaris (+1,15%). In campo bancario svettano CaixaBank (+1,85%) e Banco Bpm (+1,82%), seguite da Commerzbank e Bper (+1,1% entrambe), Barclays (+1,03%), Credit Agricole (+0,9%), Unicredit (+0,88%) e Bps (+0,8%). In calo Mps (-0,0%) e Ubs (-0,75%), che ha annunciato un nuovo riacquisto di titoli fino a 2 miliardi di dollari (1,86 miliardi di euro) di controvalore.