Anm, il controllo del governo sulle intercettazioni è inaccettabile

Il presidente dell'Anm critica il ministro Nordio sulle intercettazioni, sottolineando che la spesa è giustificata dalle indagini di mafia e terrorismo. Non è accettabile che il potere esecutivo controlli l'attività giudiziaria.

Intercettazioni, Anm 'inaccettabile controllo del governo'

Intercettazioni, Anm 'inaccettabile controllo del governo'

"C'è una forte divergenza di opinioni con il ministro Nordio riguardo alle intercettazioni. Egli sostiene che vi sia una spesa eccessiva, ma rispetto a cosa? Ammette che le indagini sulla mafia e sul terrorismo sono importanti e devono essere preservate da riforme che limitino l'efficacia di questo strumento. Gran parte della spesa è destinata a tali procedimenti. Su cosa intende effettuare tagli?". Queste sono le parole del presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati (Anm), Giuseppe Santalucia, durante un'intervista a Start su SkyTg24. "In tutto il territorio nazionale esiste già un tariffario unico - ha aggiunto - mi sembra un problema risolto. Il problema sta nel fatto che il potere esecutivo, attraverso il bilancio, controlli l'attività giudiziaria. Questo non è accettabile".