70mila lavoratori coinvolti dalle crisi aziendali, denuncia sindacati

Decine di migliaia di lavoratori, principalmente metalmeccanici, sono a rischio a causa delle crisi aziendali in diversi settori, tra cui l'automotive, l'elettrodomestico e la siderurgia. L'ex Ilva è la vertenza più critica, coinvolgendo oltre 10.700 lavoratori diretti e circa 20.000 considerando anche l'indotto.

Sindacati,'70mila lavoratori coinvolti dalle crisi aziendali'
Sindacati,'70mila lavoratori coinvolti dalle crisi aziendali'
Oltre all'ex Ilva, ci sono molte altre aziende coinvolte nelle crisi aziendali, con decine di migliaia di lavoratori interessati. Secondo le stime sindacali basate sui dati più recenti dei tavoli di crisi aperti presso il Mimit, si parla di oltre 70.000 lavoratori a rischio, di cui la maggior parte, oltre 50.000, sono metalmeccanici. Attualmente, sono in corso 59 tavoli di crisi, di cui 37 attivi e 22 in fase di monitoraggio. Diversi settori sono stati colpiti da queste crisi, tra cui l'automotive, l'elettrodomestico, le telecomunicazioni e la siderurgia. In particolare, l'ex Ilva, con i suoi 10.700 lavoratori diretti (circa 20.000 considerando anche l'indotto), rappresenta la vertenza con il più alto numero di lavoratori coinvolti.