Domenica 21 Luglio 2024

60mila in piazza del Popolo a Roma, Cgil e Uil

60mila persone in piazza del Popolo per la manifestazione di Cgil e Uil, nel giorno dello sciopero: è la stima degli organizzatori. Salvini soddisfatto per l'equilibrio tra diritto allo sciopero e diritto al lavoro. Landini e Bombardieri: risposta democratica a chi fa il bullo istituzionale.

Cgil e Uil, almeno 60mila in piazza del Popolo a Roma

Cgil e Uil, almeno 60mila in piazza del Popolo a Roma

Almeno 60.000 persone si sono riunite in Piazza del Popolo per la manifestazione organizzata da Cgil e Uil in occasione dello sciopero, secondo le stime fornite dagli organizzatori Cgil e Uil di Roma e Lazio. Il Vicepremier e Ministro dei Trasporti Matteo Salvini ha dichiarato: "Sono orgoglioso che oggi 20 milioni di italiani possano muoversi liberamente, poiché il diritto allo sciopero di una minoranza non può ledere il diritto al lavoro della maggioranza". Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha inoltre riferito che il traffico è stato "regolare su tutta la rete di Rfi, con adesioni intorno al 5%, nessun treno soppresso sull'alta velocità, adesioni sotto il 16% del personale sui treni regionali". Salvini, "all'esito di questi dati, esprime particolare soddisfazione: è stato trovato un equilibrio tra il legittimo desiderio di scioperare di una minoranza e la doverosa tutela di decine di milioni di italiani". Il Segretario Generale della Cgil, Maurizio Landini, ha affermato dal palco di Piazza del Popolo: "Tutte le piazze sono strapiene come non si vedeva da anni. Questa giornata è la risposta più bella, forte, intelligente e più ferma che potevano dare a chi ha pensato di precettare e mettere in discussione il diritto di sciopero. Questo è un vero e proprio attacco alla democrazia". Il Segretario Generale della Uil, Pierpaolo Bombardieri, ha aggiunto: "Questa piazza è una risposta democratica di persone che soffrono, che hanno pagato per essere qui. E' una risposta di democrazia a chi fa il bullo istituzionale. Bisogna avere rispetto dei lavoratori".