Lavorare al pc anche in treno
Lavorare al pc anche in treno

Trenitalia vuole puntare sulla connettività internet sulla sua flotta. Durante l'audizione informale presso la commissione Trasporti della Camera l’AD dell’azienda Luigi Ferraris ha annunciato che sarà potenziato il Wi-Fi sulle Frecce anche con la fibra ottica e, nell’ambito degli investimenti a lungo termine, la connessione ad internet arriverà anche sui treni regionali.

La fibra ottica sul tracciato dei treni
Chiunque abbia provato a navigare su internet con la connessione offerta da Trenitalia a bordo delle sue Frecce ha notato quasi sicuramente dei problemi. Linea che va e viene, rallentamenti e difficoltà di connessione, purtroppo, sono compagni di viaggio sgraditi con i quali bisogna convivere durante il viaggio. Una situazione che conoscono bene anche i vertici dell’azienda ferroviaria italiana, come ammette l’AD Ferraris nel corso dell’audizione alla commissione Trasporti della Camera: "la connettività a bordo è migliorata, ma non è ancora come dovrebbe essere".

Il Wi-Fi a bordo dei regionali e la fibra ottica
L’amministratore delegato di Trenitalia ha rimarcato l’importanza di una connessione internet soddisfacente per i clienti, affermando che uno dei primi interventi sui quali lavorerà l’azienda sarà quello per “fornire una qualità del Wi-Fi a livelli standard in modo che si possa lavorare a bordo".
Per garantire un servizio migliore a bordo c’è l’idea di posare la fibra ottica sul tracciato che segue i binari in tutta Italia e, anche se nel lungo periodo, portare internet anche sui treni regionali, con una flotta di 600 nuovi convogli che dovrebbero essere pronti per la connessione a internet.