Lunedì 22 Luglio 2024
Redazione
Tech

Threads, il social anti-twitter che sfida il fediverso

Nonostante sia nato da poco vanta già 130 milioni di utenti attivi ed ora guarda al futuro

Threads, il nuovo social di Meta

Threads, il nuovo social di Meta

Threads, il social network di Meta, è il rivale diretto (e dichiarato) di Twitter, e si è da subito distinto per la sua crescita rapida e il suo impegno nel penetrare il mondo del fediverso. Con 130 milioni di utenti attivi mensili e un'espansione internazionale in corso, l'app è l’ultima passione del Ceo di Meta, Mark Zuckerberg, che ha recentemente sottolineato il suo impatto nel panorama dei social media.

Una crescita veloce e significativa

L'annuncio dei 130 milioni di utenti attivi mensili di Threads è stato il fulcro della recente riunione trimestrale di Meta, evidenziando il suo progresso costante nel mercato. Lanciata nel luglio del 2023, l'app ha rapidamente conquistato il pubblico, espandendosi in Europa e in Italia entro pochi mesi. La sua crescita esplosiva è stata ulteriormente sottolineata dal raggiungimento dei 100 milioni di utenti poco dopo il suo lancio negli Stati Uniti.

Questa crescita significativa è avvenuta in un momento critico, segnato dall'acquisizione di Twitter da parte di Elon Musk nel 2022 e dalla conseguente disaffezione di diversi utenti. Threads si presenta come un'alternativa all'avanguardia, offrendo un'esperienza basata esclusivamente su testo che si distingue per la sua semplicità e la sua facilità d'uso.

Alla conquista del fediverso

Tuttavia, l'aspetto più intrigante di Threads è la sua prossima incursione nel fediverso. Secondo le anticipazioni del programmatore Alessandro Paluzzi, l'app sta lavorando su un'opzione che consentirà agli utenti di attivare o disattivare la condivisione nel fediverso. Questo è un passo significativo, poiché il fediverso rappresenta un ecosistema di social media interconnessi che operano su un protocollo aperto chiamato ActivityPub.

Il fediverso offre un'alternativa decentralizzata ai tradizionali social network, consentendo agli utenti di interagire attraverso diverse piattaforme senza la necessità di essere iscritti a tutte loro. Questo approccio aperto e interoperabile potrebbe rivoluzionare il modo in cui concepiamo e partecipiamo ai social media, offrendo maggiore libertà e controllo agli utenti.

Conclusioni

In conclusione, Threads di Meta emerge come un contendente promettente nel panorama dei social media, con una crescita rapida e un impegno verso l'innovazione. La sua sfida al fediverso evidenzia la sua volontà di adattarsi e prosperare in un ambiente in continua evoluzione. Con il suo focus sull'esperienza utente e la sua apertura verso nuove possibilità, Threads potrebbe plasmare il futuro dei social network in modi sorprendenti.