L'app di Instagram su smartphone
L'app di Instagram su smartphone

Instagram prova a mettere un freno alla creazione di account falsi sul social network e introduce una verifica tramite video selfie per le nuove iscrizioni. I filmati saranno controllati dall’IA della piattaforma e permetteranno un controllo istantaneo sugli account. Altre novità in arrivo anche per le dirette: i creator avranno la possibilità di nominare dei moderatori nelle live per limitare commenti offensivi e utenti indesiderati. Nelle Stories, infine, è in arrivo il conteggio dei like. Tutte le nuove funzionalità sono in fase di test e verranno rilasciate con i prossimi aggiornamenti dell’app.

Il controllo dei profili con i video selfie
Controllare la vera identità degli iscritti su Instagram è da sempre uno dei problemi più difficili da risolvere per la piattaforma social. Gli account fake, purtroppo, sono molti e spesso dietro quei falsi profili si nascondono hater che sfruttano l’anonimato per diffondere odio e false notizie in post e commenti. Per risolvere il problema Instagram sta per introdurre un controllo per ogni nuova iscrizione. Dopo aver scelto l’username e fornito i dati per accedere al social, verrà richiesto l’invio di un video selfie, direttamente tramite l’app. Il filmato verrà vagliato dall’Intelligenza Artificiale di Instagram, che abiliterà l’utente soltanto se la clip sarà ritenuta affidabile. I video selfie, per tutelare la privacy degli utenti, saranno conservati per soli 30 giorni e non sarà rilevato nessun dato biometrico.

I moderatori nelle live e il conteggio dei “mi piace” nelle Stories
L’introduzione dei moderatori nelle dirette Instagram è una nuova funzionalità pensata dal social network per eliminare dalle live gli utenti indisciplinati, che postano commenti offensivi e non rispettano le regole della community. I moderatori potranno essere nominati dal creator e avranno anche il potere di limitare l’accesso alla diretta per alcuni profili.
L’ultima novità di Instagram riguarda i like nelle Stories. Gli utenti potranno approvare un determinato contenuto, proprio come avviene per i post che compaiono sulla timeline. Il conteggio dei “mi piace” dovrebbe essere visibile solo ai creator, sulla falsariga di reaction e commenti che arrivano tramite messaggio diretto a chi ha postato una clip.