Davide Dattoli (Fotowebgio)
Davide Dattoli (Fotowebgio)

Roma, 12 febbraio 2019 - Davide Dattoli, fondatore e Ceo di Talent Garden, è stato selezionato dalla rivista Forbes tra i '30 under 30' più influenti in Europa, nell'area Technology. È lui l'unico italiano presente nella lista.

Nato a Brescia nel 1990 (29 anni), Dattoli ha fondato a Brescia otto anni fa Talent Garden, la più grande piattaforma fisica in Europa di networking e formazione per l'innovazione digitale. Nel 2016 ha raccolto più di 12 milioni di euro per il lancio e l'espansione della piattaforma. La società oggi conta 23 campus in 8 Paesi (Albania, Austria, Danimarca, Italia, Irlanda, Lituania, Romania, Spagna) e migliaia di talenti tra startup, freelance, aziende e grandi società.

"Ringrazio Forbes per avermi selezionato e anche tutto il team di Talent Garden", scrive Dattoli sul suo profilo Twitter. "Stiamo cercando di creare un luogo in cui tutti gli ecosistemi possano incontrarsi, connettersi tra loro e cercare di stare insieme", dice a Forbes Dattoli, sottolineando che in "Talent Garden ciò che proviamo a fare non è solo creare il co-working, ma anche un luogo dove le persone si sentano a casa, stiano bene e crescano le connessioni".

Nella lista degli under 30 più influenti menzionati da Forbes, c'è anche Phoebe Hugh di Londra, fondatrice di Brolly, una sorta di assistente personale in campo assicurativo equipaggiato con un sistema di Intelligenza Artificiale. Ha raccolto 2 milioni da investitori come Pi Labs e il fondo di Peter Thiel, Valar Ventures. La lista '30 Under 30' è compilata da Forbes ogni anno da quattro anni.