Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
9 giu 2022

Apple Pay Later: come funzionano gli acquisti rateali su iOS

Durante la presentazione delle ultime novità l’azienda americana ha svelato la nuova modalità di pagamento che consente di dividere l’importo in 4 diverse rate

9 giu 2022
Pagamenti digitali con lo smartphone
Pagamenti digitali con lo smartphone
Pagamenti digitali con lo smartphone
Pagamenti digitali con lo smartphone

La conferenza WWDC di Apple dedicata agli sviluppatori che ha svelato al mondo le ultime novità software di Apple, una delle feature che ha raccolto maggiori attenzioni è sicuramente Apple Pay Later, la nuova procedura ideata da Cupertino per rateizzare tutti gli acquisti effettuati utilizzando Apple Pay, la modalità di pagamento che sfrutta il wallet dell’iPhone per gli acquisti. La nuova feature fa parte della release 16 del sistema operativo iOS e sarà rilasciata molto probabilmente il prossimo autunno.

Come funziona Apple Pay Later
Chiunque utilizzi già Apple Pay è certamente grato ad Apple per la comodità con la quale è possibile effettuare gli acquisti direttamente con lo smartphone, semplicemente avvicinando il device al pos dopo averlo sbloccato con il codice o con il Face ID. Una modalità di pagamento smart che prevede l’inserimento delle proprie carte di credito nel portafoglio virtuale dell’iPhone, con la possibilità di scegliere di volta in volta quale utilizzare.
Con Apple Pay Later l’azienda americana aggiunge una modalità molto interessante al suo sistema di pagamento digitale: le rate. Usando la nuova feature, infatti, sarà possibile dividere il prezzo di ogni acquisto in 4 diverse frazioni. Il pagamento va poi completato in 6 settimane (con un addebito ogni 14 giorni) ma è prevista anche la possibilità di saldare in anticipo l’intera somma.

Nessun interesse e nessuna commissione
Apple Pay Later, secondo quanto svelato durante la conferenza di presentazione, non chiederà agli utenti alcun interesse e nessuna commissione agli esercenti. La cifra totale dell’acquisto verrà semplicemente divisa in 4 importi dello stesso valore, proprio come avviene per altri servizi simili che esistono già da qualche tempo. La nuova modalità di pagamento si potrà impiegare per ogni tipologia di acquisto e presso tutti gli esercizi commerciali – fisici e online – che accettano Apple Pay.
Per utilizzarlo basterà scegliere la modalità Apple Pay Later dopo aver autorizzato l’acquisto con il codice o con il Face ID. Sul display dello smartphone comparirà in automatico la divisione in 4 diverse rate con le date in cui verranno effettuati gli addebiti sulla modalità di pagamento usata per la transizione. La prima rata verrà detratta al momento dell’acquisto.

Come cambia il settore Tech?
Quella di Apple è una mossa che molto probabilmente cambierà pesantemente il settore dei pagamenti digitali. È infatti la prima volta che un produttore di device decide di diventare anche finanziatore degli acquisti degli utenti che usano i suoi prodotti. Nel mondo dei Big Tech solo Amazon fa una cosa molto simile, con il sistema di pagamento rateale da scegliere come alternativa tra le modalità per acquistare alcuni degli articoli venduti dal colosso delle e-commerce. Resta da capire come reagiranno alla mossa di Apple i competitor Samsung, Xiaomi, Huawei e tutti gli altri produttori di dispositivi tecnologici. Quello che è certo è che il pagamento rateale (anche per le piccole somme) è ormai una realtà, sempre più smart. E Apple, con oltre 1 miliardo di device nel mondo, può davvero cambiare il panorama dei pagamenti digitali.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?