Tim Cook, Ceo Apple (Ansa)
Tim Cook, Ceo Apple (Ansa)

Roma, 30 agosto 2021 - Nuova rivoluzione in vista nel mondo Apple dove, secondo i rumors del settore, sono in arrivo gli occhiali made in Cupertino. Una nuova categoria di prodotto tecnologico, una sorta di "iGlass", su cui punterebbe il colosso Big Tech nel prossimo futuro e che, inoltre, assumerebbe anche il valore simbolico di diventare l'opera di congedo per Tim Cook. Il Ceo successore di Steve Jobs sarebbe pronto a lasciare il suo ruolo al vertice della società, ma solo dopo l'arrivo dell'ultima invezione con il marchio della mela. Lo dice Mark Gurman di Bloomberg che, nella sua ultima newsletter 'Power On', afferma che Cook vuole supervisionare il lancio di un nuovo tipo di dispositivi, prima di dimettersi dalla posizione. Come da voci degli ultimi anni, il riferimento potrebbe essere ad un paio di occhialini connessi, che Apple starebbe sviluppando con aziende specializzate, come la Akonia Holographics.

"La convinzione all'interno di Apple è che Cook voglia restare per un'altra importante nuova categoria di prodotti, che probabilmente saranno gli occhiali per la realtà aumentata e non invece un'auto, un prodotto che è ancora più lontano" scrive Gurman. Quest'ultimo ricorda che gli occhiali per la realtà 'mista' di Apple sono programmati per poter essere lanciati non prima del 2022, anche se dovrebbero essere anticipati da un modello meno futuristico, capace di riprodurre contenuti in realtà aumentata, sovrapponendoli all'ambiente trasparente circostante. Qualcosa di molto simile agli oramai andati Google Glass, che il colosso di Mountain View ha immesso sul mercato troppo presto.

Un recente rapporto di Bloomberg sottolinea che Tim Cook, 61 anni a novembre, avrebbe intenzione di ritirarsi completamente dalle scene tra il 2025 e il 2028. Proprio settimana scorsa Cook ha raggiunto i 10 anni alla guida della società Big Tech, un traguardo che gli ha permesso - come riporta il Financial Times - di vendere azioni Apple per un valore complessivo di oltre 750 milioni di dollari. Il Ceo ha infatti ricevuto l'ultima tranche del compenso milionario che gli era stato garantito nel 2011, quando assunse la guida della società con sede a Cupertino. Durante l'ultimo decennio i titoli Apple hanno avuto crescite record (circa il 1.000%) tali da aver permesso a Cook di incassare il massimo del compenso che era previsto dal contratto. Sul nome di un possibile successore di Cook ancora non c'è alcun rumors.