"Separazione definitiva e con effetto immediato" e così Maverick Vinales, già sospeso in occasione del Gp d’Austria per "motivi disciplinari", da ieri non è più un pilota della Yamaha. Stagione e rapporto di lavoro finiti con il pilota spagnolo che a questo punto sarà libero di poter iniziare a lavorare per il suo futuro. Futuro che sarà in Aprilia. E’ finito, insomma con il Gp della Stiria, dello scorso 8 agosto, il 2021 di Vinales, anche se con la formula della wild card e il contratto già firmato con Aprilia, non è da escludere che nel corso di uno dei prossimi Gp, Maverick possa provare la RS-GP e tornare quindi in pista anche nel 2021.

Yamaha, attraverso il numero uno del Team, Jarvis, ha sottolineato come "dopo i problemi della gara della Stiria e una profonda riflessione da entrambe le parti, è stata presa la decisione di interrompere da subito la collaborazione che si sarebbe comunque esaurita a fine stagione". Dal Gp d’Inghilterra (29 agosto) al posto di Vinales, accanto a Quartararo, ci sarà Crutchlow che ha sostituito Morbidelli in Petronas dove il deb Dixton affiancherà Rossi.

ri.ga.