A Dubai impresa show di Lee Westwood (foto) che a 47 anni scrive una nuova pagina della carriera, diventando numero 1 del golf europeo. Per la terza volta conquista la Race to Dubai, succedendo a Jon Rahm, campione nel 2009. "È sempre un’emozione grandiosa, ma stavolta il traguardo mi riempie d’orgoglio. Alla mia età ancora riesco a divertirmi e questo credo sia il segreto dei miei successi", le parole del britannico, che ha chiuso al secondo posto il Dp World Tour Championship – vinto dal connazionale Matthew Fitzpatrick – riuscendo a imporsi nell’ordine di merito dell’European Tour e incassando un assegno di tre milioni di dollari su un montepremi di otto.