Il presidente della Lega Maschile Massimo Righi chiede l’apertura al 100% (Zani)
Il presidente della Lega Maschile Massimo Righi chiede l’apertura al 100% (Zani)
di Giuliana Lorenzo La capienza ridotta degli impianti al chiuso può condannare definitivamente il mondo della pallavolo. Il 60% di pubblico deciso ieri dal Cts, fa capire a chiare lettere il Presidente della Lega Volley Serie A Massimo Righi, non permetterà a lungo ai club di sopravvivere, è un limite enorme. "Sta emergendo il concetto per cui se si va negli impianti al chiuso si rischia di ammalarsi – ha detto Righi senza nascondere lo stato d’animo di tutto il movimento – siamo un sistema sano e pretendiamo il 100% di pubblico nei nostri impianti, i nostri tifosi sono...

di Giuliana Lorenzo

La capienza ridotta degli impianti al chiuso può condannare definitivamente il mondo della pallavolo. Il 60% di pubblico deciso ieri dal Cts, fa capire a chiare lettere il Presidente della Lega Volley Serie A Massimo Righi, non permetterà a lungo ai club di sopravvivere, è un limite enorme. "Sta emergendo il concetto per cui se si va negli impianti al chiuso si rischia di ammalarsi – ha detto Righi senza nascondere lo stato d’animo di tutto il movimento – siamo un sistema sano e pretendiamo il 100% di pubblico nei nostri impianti, i nostri tifosi sono educati. È una vergogna che non ci diano questa possibilità, siamo amareggiati e delusi dalla pochezza di ragionamento che fa il CTS, anche se l’aumento di ieri è un passo apprezzabile".

Un allarme che arriva a pochi giorni dall’inizio del 77° Campionato di Pallavolo Serie A Credem Banca, previsto per domani con Padova-Lube. La capienza massima sembra un miraggio ed è un problema dato che questo weekend prenderanno il via Superlega e campionati di A2 e A3. Una questione inevitabile per un campionato che meriterebbe, per valore e qualità, un palcoscenico diverso: "È il campionato più bello del mondo – ha detto Righi – la nostra filiera di valori è solida fin dall’attività giovanile e il segnale nuovo è quello che ha dato De Giorgi facendo giocare i giovani".

Lo sottolinea anche il Presidente della Fipav, Giuseppe Manfredi: "È il campionato più importante del mondo, non solo per il livello organizzativo, ma per la presenza dei giocatori più forti. L’asticella verrà alzata ancora, in un campionato impreziosito dai risultati delle Nazionali. È il momento di dare spazio ai giovani con qualche inserimento in più".

La nuova stagione, inaugurata ieri con il vernissage all’Allianz Cloud di Milano, ha visto la presenza, oltre dei due presidenti, del c.t. della Nazionale Maschile campione d’Europa, Ferdinando De Giorgi, che ha elogiato ancora una volta i suoi ragazzi e la loro "etica del lavoro". A fare gli onori di casa della Powervolley, coach Piazza, Matteo Piano e Yuki Ishikawa.

Il primo ha ricevuto il premio come migliore allenatore della passata stagione, mentre il centrale ha chiacchierato con il compagno di squadra che ha ribadito di giocare in Superlega per l’altissima qualità. Una qualità che spesso non è stata sostenuta da una adeguata copertura televisiva, motivo per cui la vera novità di quest’anno è la partnership con VolleyBall World. Tutte le competizioni organizzate dalla Lega Pallavolo Serie A verranno trasmesse in live streaming sulla piattaforma Volleyball World Tv. Il Chief business officer Guido Betti ha spiegato: "Il pubblico non può accedere ai contenuti come capita al calcio. Ora possono farlo. Volleyball World TV sarà insieme a RAI per offrire una opportunità. I palasport non sono più un posto dove andare a vedere la propria squadra, il pubblico deve cercare un intrattenimento e tornare comunque a casa felice".