11 mar 2022

Vincere coi soldi non è mai facile

Italo Cucci

E adesso dàlli a Donnarumma! Gigio qua, Gigio là, caro Mancini siamo rovinati... E quelli del Psg, gransignori, tutti contro di lui, a partire dal biondiccio Neymar, il miglior giocatore del mondo ex ore suo. Per non dire dell’Equipe che da principe dei giornali e giornale dei principi s’è fatto incolto bollettino sciovinista offendendo addirittura un portiere che ha commesso un solo errore: dopo l’entrata scorretta di Benzema non ha fatto scena, non ha invocato l’attenzione dell’arbitro e questo, nella bolgia sublime del Bernabeu, ha fatto finta di niente, avanti Benzema, fai pure. E lui fa il primo di tre gol che valgono non una ma tre serate di Champions. Già, povero Gigio, a lui l’ha rovinato la Francia. Magari l’elegante signor Leonardo gli ha spiegato che nel club parigino non si fanno scenate all’italiana, non si grida all’arbitro, a questo ci pensa l’emirino Nasser Al Khelaifi che spara calci sugli usci dello spogliatoio dell’arbitro. È finito in un filmino che diventerà virale. Il suo mantra – immagino – è “vincere non è importante, è dovuto”. Coi miliardi che s’è spesa, la sua nobile famiglia ha la pretesa di vincere, comunque. Nonostante Pochettino che non è un’aquila ma quel fallo su Gigio l’aveva visto e invece di attirare l’attenzione dei fischietti ha contato sulla bravura dei suoi ometti.

Segue all’interno

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?