A Ostenda, sulla sabbia del mare del Nord, Mathieu Van der Poel (nella foto) batte Greg Van Aert dopo uno spettacolare duello e conquista il mondiale di ciclocross, il terzo consecutivo, il quarto in carriera. E’ un atto di forza del campione olandese, che cade al secondo degli otto giri, rientra in quello successivo grazie ad una foratura del rivale e da lì in poi comanda la gara. Terzo posto per un altro belga, Tom Aerts, davanti al britannico Pidcock, fuori dai venti gli azzurri, con Bertolini 23esimo davanti a Dorigoni. "Strano vincere senza la famiglia accanto, non vedo l’ora di correre la Parigi-Roubaix", dice Van der Poel.

Al Gp La Marseillaise vittoria al fotofinish del francese Aurelien Paret Peintre sui connazionali Boudat e Coquard, con Trentin settimo. In Francia, nell’Etoile de Besseges quattro tappe e una crono da mercoledì a domenica, farà il suo debutto stagionale Vincenzo Nibali. Intanto il pilota di F1 Fernando Alonso entra nel ciclismo, vestendo col suo marchio un team spagnolo di mountain bike.