Valentino Rossi, 41 anni, è rimasto in isolamento nella sua casa di Tavullia
Valentino Rossi, 41 anni, è rimasto in isolamento nella sua casa di Tavullia

"Auguriamo a Valentino di tornare al più presto. E anche se è complicato, per Aragon 2 faremo comunque un tentativo... Così, solo nelle prossime ore decideremo se sostituirlo nella prossima gara". Parola del team manager Yamaha, Meregalli, dopo lo stop a Valentino Rossi risultato positivo al Coronavirus e rimasto a casa, a Tavullia, alla vigilia della partenza per Aragon.

Difficile capire quale potrà essere il tentativo per riconsegnare una moto a Rossi la prossima settimana, mentre appare meno scontato che possa essere Jorge Lorenzo a salire sulla M1 con ’riserva’ di Vale.

Meregalli è stato piuttosto chiaro: "Non guida una moto da otto mesi. Ha perso l’abitudine alla frenata, alla velocità, all’accelerazione. Mandarla in gara in queste condizioni sarebbe sbagliato e forse lui stesso non si sente pronto". Dunque, chi al posto di Rossi, se da qui a sabato prossimo (escludendo in ogni caso le prove del venerdì), Valentino non dovesse fare il miracolo? In Yamaha si starebbe puntando su due piloti del ’pacchetto’ Superbike con Loris Baz (che ha avuto anche un passato in MotoGp) favorito su Razgatlioglu. Chance possibile anche per Michael van der Mark.

Ri.Ga.