Valentino Rossi accende subito il 2021. Sulle quattro ruote, per l’esattezza, e in attesa – nella seconda metà di febbraio – di debuttare sulla Yamaha Petronas nei primi test ufficiali della MotoGp.

Da oggi, invece, Vale (nella foto) sarà in pista in Bahrain, a bordo della Ferrari 488 Gt3, del Team Kessel, per tentare di ripetere l’impresa dello scorso anno (ma ad Abu Dhabi) dove riuscì ad essere il più veloce nella 12 Ore del Golfo, nella categoria Pro Am, della gara di endurance che di fatto chiuse la stagione dei motori 2019.

L’appuntamento del 2020 sarebbe dovuto andare in scena a dicembre, ma l’emergenza Covid ha spinto la Federazione a cambiare sede (appunto in Bahrain) e data, trasformando la 12 Ore in una sorta di via al nuovo anno delle quattro ruote.

Rossi sarà alla guida della Ferrari 488 e avrà come compagni di avventura il fratello Luca Marini e l’amico di sempre, Uccio Salucci. I tre si alterneranno alla guida del bolide del Team Kessel che ovviamente si presenterà in pista con una livrea targata con il numero 46 di Valentino. La gara è in programma nella giornata di sabato con partenza alle ore 7.30 (ora italiana) e si dividerà in due manche di sei ore ciascuna divise da una pausa di tre ore. Oggi le prime libere e domani un’altra giornata dedicata alle prove, seguito dal briefing dei piloti e con i riflettori puntati soprattutto su Rossi.

Riccardo Galli