8 mar 2022

Vai Inter, non è una missione impossibile

Champions, nel ritorno degli ottavi a Liverpool (ore 21) c’è da rimontare lo 0-2: ma Inzaghi può contare su un Lautaro ritrovato

mattia todisco
Sport
Simone Inzaghi, 45 anni: l’Inter dovrà fare ancora a meno di Barella, squalificato
Simone Inzaghi, 45 anni: l’Inter dovrà fare ancora a meno di Barella, squalificato
Simone Inzaghi, 45 anni: l’Inter dovrà fare ancora a meno di Barella, squalificato

di Mattia Todisco Da perdere c’è poco. Sotto 0-2 dopo i primi 90’, ad Anfield, contro una squadra più forte già senza il doppio vantaggio acquisito all’andata, l’Inter ha bisogno di un’impresa che farebbe storia. Deve andare oltre quanto accaduto nel 1965, quando i nerazzurri ribaltarono il 3-1 subito in Inghilterra con il 3-0 del Meazza nelle semifinali di Coppa dei Campioni. Deve replicare quel risultato, negli ottavi di Champions, senza avere il fattore campo a favore, oppure vincere di due reti nei 90’ (con qualsiasi risultato, ringraziando l’abolizione della regola del gol in trasferta) e poi giocarsi le proprie carte tra supplementari e rigori. L’ultimo incontro prima della trasferta a Liverpool è un 5-0 che mette in allerta Klopp, non che il tecnico avesse bisogno di particolari sveglie per rispettare un avversario di cui ha sempre detto solo del bene. La cinquina di venerdì non è però l’apice di un trend positivo, è il risveglio dopo un prolungato letargo di punti e gol dal quale si è destata la coppia Martinez-Dzeko, portandosi dietro l’intera squadra. Inzaghi potrebbe scindere il sodalizio per puntare su Sanchez al posto del bosniaco, forse nella speranza di trovare spazi nei quali il cileno dovrà provare a fare la differenza. Sarà sicuramente della partita Vidal, dato che Barella (unico escluso dalla comitiva per Liverpool assieme a Kolarov) è ancora squalificato. Nel saliscendi di un anno e mezzo interista con luci e ombre, il centrocampista sudamericano ha giocato una delle sue migliori partite proprio tre settimane fa a San Siro. Non che debba sconfiggere chissà quale concorrenza, visto che Vecino e Gagliardini sono da considerarsi desaparecidos nelle scelte di Inzaghi, poco incline al turnover e che non ha avuto risposte granitiche dalle seconde linee. A sinistra è stato recuperato Perisic. Affaticato con la Salernitana, torna a disposizione ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?