Il Napoli si rilancia in chave Champions, il Verona si conferma sempre più grande sorpresa

della stagione con vista sull’Europa e la Lazio recupera terreno a spese di un Parma per nulla guarito da D’Aversa. La giornata di A è senza grandi sorprese, ma la più grande ha rischiato di regalarla il solito Napoli scostante ma imprevedibile. A Udine infatti vince solo grazie a una capocciata di Bakayoko al 90’ dopo una sfida giocata a viso aperto in cui l’Udinese ha sprecato numerosi contropiede che potevano diventare letali. Gli ospiti si rilanciano anche grazie al pari tra Roma e Inter, mentre i friulani si devono guardare preoccupati alle spalle e Gotti non sembra a rischio.

La Lazio, grazie ai gol di Luis Alberto e Caicedo (giocatore sul mercato che può far felici numerosi club di A) accelera verso la zona di vertice e battendo il Parma si avvicina nel modo migliore al derby di venerdì con la Roma. Ma la squadra del momento resta sempre più il Verona, vittorioso anche contro il Crotone e salito a +7 rispetto alla stessa giornata dell’anno scorso. Kalinic e Dimarco affossano i calabresi, a segno col solito sempre positivo Junior Messias, che ora sono davvero in una posizione molto scomoda di classifica.