"Sono venuto qui per correre e vincere senza pensare troppo al Mondiale. Ovviamente punterò a conquistare tutte e tre le gare…". Toprak Razgatlioglu (nella foto) si prepara a scrivere la storia del Mondiale Superbike. Dopo sei anni di dominio incontrastato di Jonathan Rea e della Kawasaki, il turco della Yamaha quest’anno ha ribaltato le gerarchie. Questo fine settimana in Indonesia si presenta all’ultimo round della stagione con 30 punti di vantaggio sul nordirlandese, 62 quelli ancora da assegnare. La ‘nuova’ pista di Mandalika è sporca, ma Toprak ha avuto "ottime sensazioni anche sul passo gara". Al titolo preferisce non pensare, ma ormai è a un passo dal chiudere un anno da incorniciare per la stessa Yamaha: la casa di Iwata dopo aver conquistato il Mondiale piloti in MotoGp con Fabio Quartararo, è a un passo dal secondo titolo nella sua storia in Superbike, dopo quello conquistato nel 2009 con Ben Spies. Al 2007, invece, risale l’unico titolo costruttori. Oggi alle 9 diretta Gara 1 su TV8 e Sky, domani alle 5 Superpole race su Sky (differita alle 7 su TV8) e alle 9 Gara 2 su Sky e TV8.

m.galv.