Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
10 giu 2022

Tutto per Dybala-Lukaku Inter col dilemma Lautaro

L’agente del ’Toro’ assicura che ad oggi non ci sono possibilità che lasci il club. Ma è il più ambito dalle grandi d’Europa e Marotta deve far quadrare i conti

10 giu 2022
mattia todisco
Sport
Lautaro Martinez, 24 anni: è il più ambito dalle big d’Europa ma. è legatissimo all’Inter
Lautaro Martinez, 24 anni: è il più ambito dalle big d’Europa ma. è legatissimo all’Inter
Lautaro Martinez, 24 anni: è il più ambito dalle big d’Europa ma. è legatissimo all’Inter
Lautaro Martinez, 24 anni: è il più ambito dalle big d’Europa ma. è legatissimo all’Inter
Lautaro Martinez, 24 anni: è il più ambito dalle big d’Europa ma. è legatissimo all’Inter
Lautaro Martinez, 24 anni: è il più ambito dalle big d’Europa ma. è legatissimo all’Inter

di Mattia Todisco

Ormai non passa giorno che, dalla bocca di uno dei possibili partenti in casa Inter o da quella di chi li rappresenta, non arrivino dichiarazioni che vanno in una sola direzione: possibilmente, vorremmo restare. L’ultimo della lista è Lautaro Martinez, il cui agente Alejandro Camano ha parlato a FcInterNews.it in maniera molto netta: "Ad oggi non c’è una possibilità che il giocatore vada via". Seguono una serie di precisazioni sulla falsariga del "non si mai nel calcio professionistico", ma anche quando interrogato direttamente al termine dell’ultimo Italia-Argentina l’attaccante ha sostanzialmente parlato nei medesimi termini. Finora la dirigenza interista non lo ha mai interrogato per sottoporgli l’idea di una partenza, anche perché le possibili pretendenti non hanno presentato alcuna offerta reale. A far pensare che lo scenario potrebbe cambiare è più che altro l’azione di Marotta e Ausilio nel reparto avanzato.

Due giorni fa l’agente di Paulo Dybala, Jorge Antun, è stato nella sede dell’Inter per ascoltare la prima proposta del club (un triennale più opzione per il quarto anno a 6 milioni più bonus a stagione). Parallelamente non è stata chiusa la porta a Lukaku, che da mesi lavora per conto proprio cercando di convincere il Chelsea a farlo tornare a Milano. La strada che porta al belga è ancora molto tortuosa, ma se l’accoppiata dovesse riuscire l’Inter sarebbe quasi costretta da ragioni numeriche e di bilancio a far partire uno tra Dzeko, Correa e Martinez, l’ultimo dei quali è quello con più mercato e che può garantire i guadagni maggiori.

Prosegue anche il lavoro della Juventus, impegnata sul fronte Pogba (i dirigenti aspettano che il giocatore sciolga la riserva sul suo futuro) e in caccia di almeno un esterno offensivo. Berardi, Di Maria e Kostic i nomi sul taccuino. Uno dei tre, a sensazione, arriverà. Resta solo da capire quale possibile rinforzo è più gradito ad Allegri e per chi la strada può essere meno impervia. L’azzurro ha i costi maggiori, almeno 30 milioni per il cartellino, mentre il serbo ha un contratto in scadenza tra un anno e l’argentino sta per liberarsi a parametro zero.

Nello stesso settore, non c’è accordo con Cuadrado per rinnovare il contratto prolungato automaticamente fino al 2023, mentre Bernardeschi sembra ormai destinato al Napoli a parametro zero. I partenopei sono protagonisti di una delle possibili telenovelas dell’estate: a un anno dalla scadenza del contratto Koulibaly non ha rinnovato e le parti sono distanti anni luce sulle cifre. Le possibilità di un Insigne-bis (con il senegalese destinato a campionati più blasonati della Mls) sono molto alte.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?